Macaron alle noci e curry

1 Dicembre 2015

 

MACARON ALLE NOCI E CURRY

 

Macaron Shanti: un po' di pace interiore fa solo bene.

 

Macaron alle noci e curry

 

Dosi per circa 80 pezzi diametro 4 cm.

 


 

RICETTA

GUSCI DI MACARON ALLE NOCI

 

Preparate i gusci di macaron secondo le dosi dell'articolo sulle spiegazioni generali. L'unica differenza è che bisogna sostituire le mandorle con gherigli di noci. Ossia vanno usati 200 g di gherigli di noci. Quando frullate le noci con lo zucchero fate attenzione a non frullarle troppo, perché le noci cominciano a rilasciare olio se continuate a macinarle dopo averle ridotte in polvere.
Se volete potete usare del colorante ocra per abbinarlo al ripieno. Altrimenti potete usare i gusci al colore naturale come ho fatto io.

 


 

RICETTA

GANACHE AL CURRY

 

150 g panna fresca
220 g cioccolato bianco
6 g curry in polvere

 

Tritate il cioccolato bianco in maniera grossolana e versatelo in una ciotola.
Versate la panna fresca in un'altra ciotola, scaldatela al microonde fino ad ebollizione, quindi versatela sul cioccolato bianco. Lasciate riposare per un paio di minuti, quindi mescolate con una spatola in silicone fino ad ottenere una ganache liscia.
Aggiungete alla ganache il curry in polvere, mescolate per amalgamare. La quantità segnata di curry è puramente indicativa, dipende troppo dal tipo di curry che state usando e dai vostri gusti. Il curry è una miscela di spezie, quindi l'intensità di gusto dipende dalle spezie usate e da quanto il curry è vecchio (le spezie macinate perdono sapore col tempo). La cosa migliore da fare è aggiungerne poco alla volta ed assaggiare.
Coprite la ganache con pellicola trasparente a contatto con la superficie (per limitare il contatto con l'aria) e riponetela in frigorifero per qualche ora, fino a quando non si sarà rassodata ed avrà consistenza cremosa.

 


 

MONTAGGIO

 

Prendete i gusci di macaron, disponeteli a coppie sul piano di lavoro, col lato piatto verso l'alto.
Versate la ganache al curry in un sac-a-poche con bocchetta tonda diametro 10 mm. Formate delle cupoline di ganache su metà gusci di macaron (uno per coppia). Prendete uno per uno i gusci di macaron con la ganache, appoggiatevi sopra l'altro guscio accoppiato, premete per far arrivare la ganache fino al bordo dei gusci.
Una volta preparati i macaron, conservateli come spiegato nell'articolo sulle spiegazioni generali.

 


 

CONSIDERAZIONI

 

Mi è stato regalato del curry ed ho subito pensato che l'utilizzo migliore fosse in questi macaron con le noci: il curry aiuta a contrastare la dolcezza intrinseca dei macaron, inoltre le noci si sposano molto meglio delle mandorle.
Li ho chiamati Shanti perché nonostante il gusto sia forte e frontale, risultano dei macaron equilibrati che mettono in pace con se stessi.

 


 

DEGUSTAZIONE

 

I macaron vanno degustati a temperatura ambiente (18°-20°).

Abbinamento consigliato da Oigroig:
Cashmere di Elena Walch

Abbinamenti consigliati da teonzo:
Birra Dunkel
Tè Assam
Succo di mela

 

 

5 Responses to “Macaron alle noci e curry”

  1. Mariam

    Ciao Teo

    une domanda il curry che ha utilizzato è quello forte piccante (inidano) oppure quello "dolce" che da solo il profumo?

  2. teonzo

    ciao Mariam,

    ho usato quello forte, li ho fatti belli intensi.

     

    Teo

     

  3. Giulia

    Teonzo che fine hai fatto?! Qui si attendono ricette… 😉

  4. teonzo

    ciao Giulia,

    sto curando una cefalea che mi affligge da 20 anni, al momento la mia priorità è questa. Il blog è un piacevole passatempo, se ce la faccio ci scrivo molto volentieri, se non ce la faccio è perché ho altre priorità in quel determinato periodo di tempo. Non so dire quando e quanto riprenderò a scrivere, io ovviamente spero presto e tanto perché significherebbe che finalmente mi sono tolto di torno sta dannata cefalea, ma la risposta onesta è che proprio non lo so.

     

    Teo

     

  5. romi

    Caro Teonzo, ho fatto per la prima volta i tuoi macaron e, con le spiegazioni così "generose" mi sono riusciti, quasi del tutto. Sono rimasta attaccata al forno e con  immensa felicità li ho visti gonfiare e formare il piedino,a fine cottura, nel mio forno 150 per 15', ho tolto immediatamente il silpat e messo sulla superfice fredda e……sopra ok liscio  ma il piede si è come staccato dal fondo del macaron. Mi spiego meglio il macaron rimane intero ma si è formato come un leggerissimo "vuoto" fra il piede ed il sotto. Teo, dove ho sbagliato?

    Grazie 1000000000000000000000 per la risposta

    Romi

     

Leave a Reply

Copyright © TEONZO – blog di pasticceria. All rights reserved.