Cake alle more e cannella

9 Ottobre 2015

 

CAKE ALLE MORE E CANNELLA

 

Cake Cinì: fatto e magnato tempo fa.

 

Cake alle more e cannella

Dosi per 1 cake da 30 cm.

 


 

RICETTA

CAKE ALLE MORE E CANNELLA

 

350 g purea di more filtrata
180 g olio di mais
 
280 g farina debole
160 g zucchero
2 g sale
4 g lievito chimico non vanigliato
5 g cannella in polvere

 

Per prima cosa preparate la purea di more filtrata. L'ideale è partire dalle more intere (serviranno circa 550 g di more di rovo o di gelso, oppure 350 g di more coltivate senza semi). Se usate more di rovo (scelta consigliata) o di gelso (seconda scelta) allora vi rimando alla ricetta della confettura di more di rovo per le spiegazioni su come preparare la purea. Se usate more coltivate allora vi basta lavarle ed asciugarle, versarle in una ciotola e frullarle con un mixer ad immersione.
Una volta preparata la purea di more filtrata versatela in una caraffina. Aggiungete l'olio di mais, frullate col mixer ad immersione fino ad ottenere una emulsione liscia ed omogenea.
Pesate farina debole, zucchero, sale, lievito chimico e cannella in polvere (macinata al momento se possibile), setacciateli assieme, quindi versateli in una ciotola capiente. Prendete una frusta a mano e versate l'emulsione (more ed olio) sulle polveri, mescolando con la frusta per amalgamare.
Prendete uno stampo per plum cake da 30 cm, ungete l'interno con un velo di olio, quindi infarinatelo. Versate l'impasto del cake nello stampo, lisciando la superficie.
Cuocete in forno a 180° per i primi 20 minuti, quindi procedete velocemente all'operazione di taglio. Questa operazione non è strettamente necessaria, serve solo a migliorare la riuscita estetica (quello nella foto non ha il taglio diritto perché come al solito mi sono dimenticato di farlo). Togliete velocemente il cake dal forno ed incidete la superficie per il lungo usando una lametta oppure uno spelucchino ben affilato. Questa incisione serve per "dirigere" la crepa che si forma inevitabilmente sulla superficie di tutti i cake. Se non incidete la superficie allora la crepa si forma in maniera casuale, spesso rovinando l'estetica. Se realizzate l'incisione allora siete voi a determinare dove si formerà la crepa. Questa operazione va fatta il più velocemente possibile, in maniera da non rovinare la cottura del cake: meno secondi lo tenete fuori dal forno e meglio è.
Riponete nuovamente il cake in forno, quindi abbassate la temperatura a 160° e cuocete per altri 30 minuti. Il tempo dipende come al solito dal vostro forno, per controllare la cottura usate la solita prova dello stecchino. Fate attenzione che la prova dello stecchino può essere traditrice con questo tipo di cake fatti con l'olio: c'è una finestra di 7-8 minuti in cui lo stecchino esce asciutto ma il cake non è ancora cotto. Meglio tenere il cake in forno 10 minuti in più che in meno. Tanto per cambiare ho sbagliato anche qui, per la fretta l'ho tenuto 10 minuti in meno, così la cupola è collassata durante il raffreddamento.
Una volta cotto fate raffreddare il cake. Toglietelo dallo stampo quando è tiepido (se lo fate quando è caldo lo rompete) ed appoggiatelo su una gratella per farlo raffreddare completamente. Conservatelo chiuso in pellicola trasparente a contatto oppure in un sacchetto di cellophan alimentare.

 


 

VERSIONE VEGAN

 

Questo cake è praticamente già vegan così com'è. Vi basta avere l'accortezza di usare zucchero di canna ed un lievito vegan (potete anche non usarlo, il dolce verrà un po' più compatto).

 


 

CONSIDERAZIONI

 

Qui c'è poco da dire. More e cannella sono un abbinamento classico ed assodato. Per la ricetta ho seguito l'impostazione dei cake vegan che ho già messo sul blog.
All'assaggio è un cake particolare, non si sentono burro e uova come siamo abituati coi prodotti da forno di questo tipo, ma si sentono ben marcati i gusti di more e cannella.

 


 

DEGUSTAZIONE

 

L'ideale sarebbe degustare i cake da tiepidi (35°-40°), in questa maniera sono più morbidi e si apprezzano meglio gli aromi.

Abbinamento consigliato da Oigroig:
Recioto della Valpolicella passito

Abbinamenti consigliati da teonzo:
Birra Helles
Tè Dongfang Meiren
Succo di pesca

 

 

2 Responses to “Cake alle more e cannella”

  1. Andrea

    Le tue ricette mi piacciono ma se mi permetti una critica, di tutti i cake che hai fatto e fotografato, non ce n'è uno che ti sia riuscito bene (come cottura, intendo): son sempre tutti piatti. Può darsi che il lievito sia poco ?

  2. teonzo

    Gli ultimi due li ho tolti troppo presto dal forno (errore mio) per motivi contingenti: se devo uscire o mi capita un imprevisto do la priorità a quelli e non ai cake. Se aggiungi più lievito sei sicuro del collassamento del cake (è l’altro motivo più frequente), dato che si sviluppa troppo gas prima che l’impasto prenda struttura.

    Per il resto ti chiedo di considerare ste cose:

    – sul blog metto quasi unicamente ricette del tipo “buona la prima”, non ho tempo né voglia di rifare un dolce solo perché in foto non rende;

    – sono un pippone come fotografo, le praline non riesco a metterle a fuoco, i cake perdono la tridimensionalità, i dessert al piatto hanno tutti colori sballati e via dicendo;

    – per i cake uso uno stampo da 30 cm, la cupola esce molto meno accentuata rispetto ad uno stampo medio o piccolo per semplici questioni geometriche;

    – i cake crescono in maniera diversa a seconda della ricetta, quelli base burro + uova praticamente non crescono nelle zone a contatto con lo stampo, quelli base vegan invece sì.

    Sarebbe meglio fare foto di qualità, rifare un dolce non riuscito al 100% e tutto il resto? Sì, sicuro. Ha senso per me farlo? No, non ho tempo ed ho altre priorità, il blog è un passatempo e non un lavoro, i dolci che metto sul blog li faccio a casa.

    Le prime due foto che mi capitano sotto mano aprendo la directory dei cake sono quello miele castagno + arancia (base burro + uova) e quello radicchio + zucca (base vegan). Dalla foto sembrano molto più piatti di come erano in realtà.

    Riassunto del discorso: non ho nessun interesse a spendere energie/tempo/soldi per fare foto decenti.

     

    Teo

     

Leave a Reply

Copyright © TEONZO – blog di pasticceria. All rights reserved.