MACARON ALLE ARACHIDI E FRAGOLE

 

Un altro macaron ispirato alle tradizioni statunitensi, questa volta al PBJ.

 

Macaron alle arachidi e fragole

 

Dosi per circa 80 pezzi diametro 4 cm.

 


 

RICETTA

GUSCI DI MACARON ALLE ARACHIDI

 

Preparate i gusci di macaron secondo quanto scritto nell'articolo sulle spiegazioni generali. Sostituite le mandorle con arachidi, ossia dovete usare 200 g di arachidi (sgusciate e spellate, ovviamente) al posto delle mandorle. Non serve usare coloranti, va benissimo il colore naturale dei macaron.

 


 

RICETTA

GEL FLUIDO ALLE FRAGOLE

 

250 g purea di fragole filtrata
q.b. succo di limone
 
100 g acqua
100 g zucchero
5 g agar agar in polvere

 

Preparate la purea di fragole filtrata partendo dalle fragole intere (serviranno circa 320 g per questo gel fluido). Lavate le fragole ed asciugatele bene, togliete il picciolo e versate le fragole in una ciotola; frullatele con un mixer ad immersione, quindi filtrate il tutto con un colino a maglia fina, in maniera da eliminare tutti i fastidiosi semini. Aggiungete qualche goccia di succo di limone per far risaltare meglio il sapore.
Pesate 250 g di purea di fragole filtrata, coprite con pellicola trasparente e riponetela in frigorifero fino a raffreddamento.
Prendete un pentolino, versate 100 g di acqua e cominciate a scaldare su fiamma media. A parte mescolate lo zucchero e l'agar agar in polvere. Quando l'acqua diventa tiepida aggiungete le polveri e mescolate con una forchetta per farle sciogliere, in modo da evitare la formazione di grumi. Portate ad ebollizione, quindi fate sobbollire a fiamma minima per 2-3 minuti. Versate il composto sul contenitore con la purea di fragole fredda, coprite con pellicola trasparente (non a contatto) e fate raffreddare fino a gelificazione.
Una volta freddo e gelificato, preparate il gel fluido alle fragole. Ci sono due modi per farlo. Il migliore è versare il composto gelificato in un frullatore, quindi azionarlo a velocità massima fino ad ottenere appunto un gel fluido. Il secondo modo è prendere un mixer ad immersione e frullare il composto nella ciotola.

 


 

MONTAGGIO

 

Prendete i gusci di macaron, disponeteli a coppie sul piano di lavoro, col lato piatto verso l'alto.
Versate il gel fluido alle fragole in un sac-a-poche con bocchetta tonda diametro 10 mm. Formate delle cupoline di ganache su metà gusci di macaron (uno per coppia). Prendete uno per uno i gusci di macaron col gel fluido, appoggiatevi sopra l'altro guscio accoppiato, premete leggermente per appiattire il gel fluido e distribuirlo fino ai bordi del guscio.
Una volta preparati i macaron, conservateli come spiegato nell'articolo sulle spiegazioni generali.
Attenzione che usando un gel fluido al posto di una ganache i gusci si inumidiscono prima del solito, a causa della maggiore umidità del gel fluido. Vi consiglio quindi di consumare questi macaron (se non li congelate immediatamente) circa 3-5 ore dopo il montaggio.

 


 

CONSIDERAZIONI

 

Come scritto nell'introduzione questi macaron sono ispirati al PBJ, un panino tipico americano. Come frutta ho scelto le fragole perché li avevo fatti in stagione di fragole, ma potete usare tutti gli altri frutti usati nei PBJ.
Il gusto finale funziona per contrasto tra il ripieno ed i gusci. Vi ripeto di fare attenzione ai tempi di consumo, dopo poche ore i macaron farciti con gel fluido tendono a diventare pappetta.

 


 

DEGUSTAZIONE

 

I macaron vanno degustati a temperatura ambiente (massimo 20°).

Abbinamento consigliato da Oigroig:
Brachetto d'Acqui

Abbinamenti consigliati da teonzo:
Birra Amber Ale
Tè Tieguanyin
Infuso al basilico

 

 

Leave a Reply

Copyright © TEONZO – blog di pasticceria. All rights reserved.