PASTICCERIA INTERNAZIONALE #262

 

Oltre al ritardo per problemi miei devo dire che la voglia di parlare di questo numero deludente era proprio zero.

 

Pasticceria Internazionale #262

 

Titolo: Pasticceria Internazionale
Numero: 262
Editore: Chiriotti Editori
ISSN: 392-4718
Lingua: italiano
Pagine: 130
Data: febbraio 2014
Altezza: 29 cm
Larghezza: 22 cm
Spessore: 0.7 cm

 

Il numero di febbraio contiene il reportage sul Sigep appena concluso, un'edizione importante essendo di un anno pari. Il campionato italiano seniores faceva anche da selezione per la Coupe du Monde de la Pâtisserie del prossimo anno, la cosa che mi ha lasciato interdetto è che si sia presentata una sola squadra… chissà cos'è successo dietro le quinte, sarebbe curioso saperlo. Almeno siamo caduti totalmente in piedi perché la squadra selezionata per la CdM è composta da Emmanuele Forcone, Francesco Boccia e Fabrizio Donatone, tre professionisti di grande valore ed esperti (hanno tutti all'attivo un podio alla CdM). Se consideriamo che la Francia non potrà partecipare in quanto campione in carica allora le speranze aumentano ulteriormente. L'altro grande concorso del Sigep era la Coppa del Mondo di Gelateria, vinta dai francesi e con l'Italia al secondo posto. C'erano anche vari altri concorsi, tra cui la Pastry Queen (vinta dall'americana Cher Harris) ed il campionato italiano juniores (vinto da Marco Serlini).
L'intervista al gelatiere Alberto Marchetti è un po' singolare, si vanta di aver inventato il gelato affumicato, quando ogni appassionato di gastronomia sa che quell'idea l'ha avuta Jordi Roca un bel po' di anni fa. C'è poi un angolo rosa dedicato alle chef Cristina Bowerman ed Alice Delcourt. Personalmente resto dell'idea che se si vuole veramente rispettare la parità dei sessi allora si dovrebbe smettere di creare angoli di questo tipo o concorsi come il Pastry Queen. Ci sono molte professioniste di alto livello, invece di relegarle nell'angolo rosa non è meglio dar loro lo spazio normale? Inoltre credo che ogni rivista dovrebbe avere qualcuno di capace nel correggere le ricette, il piatto della Bowerman ha degli svarioni mica da poco nelle descrizioni dei procedimenti.
Se togliamo quanto descritto sopra e tutte le pagine pubblicitarie o simil-pubblicitarie direi che non resta praticamente nient'altro da segnalare. Numero nettamente sotto tono e deludente, mi sa proprio che quando mi scadrà l'abbonamento non lo rinnoverò più.
Se invece vi interessa questa rivista è possibile abbonarsi tramite il sito ufficiale.

 

 

2 Responses to “Pasticceria Internazionale #262”

  1. Giorgio

    Ciao Teo, bentornato!

  2. teonzo

    Grazie!

     

Leave a Reply

Copyright © TEONZO – blog di pasticceria. All rights reserved.