Bressanini D., Pane e Bugie

23 Settembre 2013

 

BRESSANINI D., PANE E BUGIE

 

Questo libro merita la lettura se vi interessa andare un po' a fondo su alcune caratteristiche del cibo.

 

Bressanini D., Pane e Bugie

 

Autore: Dario Bressanini
Titolo: Pane e Bugie
Editore: Chiare Lettere
ISBN: 9788861900912
Lingua: italiano
Pagine: 308
Data: 2010
Altezza: 19.9 cm
Larghezza: 12.9 cm
Spessore: 2.6 cm

 

Dario Bressanini è un ricercatore chimico che cura una rubrica di cucina scientifica nella rivista Le Scienze, in maniera analoga a quanto fatto da Hervé This nell'edizione internazionale di quella rivista. Potete trovarlo anche in vari newsgroup e forum, scrive col nickname "chimico". Per lui si possono spendere un sacco di complimenti meritati: è molto competente ed appassionato nel suo settore; è dotato di una grande chiarezza espositiva, riesce a scrivere in maniera comprensibile dal grande pubblico; è una persona affabile come poche altre, quando l'ho contattato è stato disponibilissimo. Vi consiglio vivamente di seguire il suo blog (ne ho già parlato in passato).
Questo libro tratta vari argomenti relativi al cibo, principalmente cerca di fare chiarezza su cose che tendono a creare allarmismo incontrollato (e spesso insensato). Non c'è un discorso prettamente unitario svolto dall'inizio alla fine, sono vari capitoli con argomenti a se stanti, ma trattati tutti con lo stesso spirito. Bressanini non vuole salire sulla cattedra ed insegnare quello che sa, al contrario vuole spingere il lettore a ragionare con la sua testa, fornendo un metodo e qualche nozione di base. Non ci sono prese di posizione nette a favore di un qualche schieramento, trovo questo modo di porsi condivisibile e di una onestà intellettuale esemplare.
Negli ultimi anni internet ha aumentato a dismisura il quantitativo di informazioni a cui ogni persona viene esposta, il problema è riuscire a capire quali siano affidabili e quali no. Questo problema è causato anche dalla deriva che hanno subito quasi tutti i siti di informazione, dove i titolari mirano a massimizzare i click sul sito e non a fare vera informazione, quindi non gli interessa verificare le fonti ma solo scrivere titoli che facciano colpo sul lettore. Di conseguenza le persone più facilmente impressionabili prendono per vere un sacco di notizie che vere non sono. Storica a questo riguardo fu la bufala volontaria del monossido di diidrogeno. Oltre a quelle più grosse, ci sono centinaia di "credenze diffuse" che sono partite da notizie non controllate, che hanno fatto presa su un certo tipo di pubblico grazie al passaparola. Per restare nella pasticceria uno degli esempi più lampanti è la demonizzazione dello zucchero bianco raffinato da parte di alcune persone, mentre secondo loro lo zucchero di canna sarebbe esente da quei difetti. In questo libro trovate analizzato quel caso, assieme ad un'altra quindicina.
Insomma, si tratta di una lettura vivamente consigliata. Se volete porvi in maniera critica riguardo tutte le notizie che vi vengono sparate addosso allora qui trovate un autore sulla vostra lunghezza d'onda. Se invece date per buono tutto quello che leggete su giornali e siti online, allora sarebbe meglio non farlo, questo libro vi dà spunti e metodi necessari. Oltre ovviamente a trattare molti casi spinosi legati al mondo del cibo.
Potete comprarlo su Amazon IT per 11.90 euro.

 

 

4 Responses to “Bressanini D., Pane e Bugie

  1. Lorenzo

    Ok, pero' le meringhe mi sono venute solo dopo aver letto il blog di Teonzo, con la spiegazione di B. per quanto interesante, nada. 🙂

    Aprezzo lo stile, Il libro e' nella mia buy-list per le prossime vacanze.

  2. teonzo

    Eh, Bressanini si è messo a lavorare sulle varianti della ricetta della meringa francese, non “aveva scampo” perché è quella che si trova nel 99.9% dei libri. Non essere un cuoco/pasticciere professionista lo limita molto per queste cose, come è naturale.

    Quella che ho messo sul blog è la meringa svizzera, non la si usa quasi mai a livello professionale e praticamente non ho mai visto nessuno fare le meringhe con questa tipologia. Diciamo che è una delle cose che ho imparato provando a caso e deviando dalla letteratura standard. E’ un po’ un assurdo perché è nettamente il metodo più facile e sicuro.

     

    Teo

     

  3. Dario Bressanini

    ho parlato anche della meringa svizzera 😉   http://bressanini-lescienze.blogautore.espresso.repubblica.it/2012/10/22/le-ricette-scientifiche-la-meringa-svizzera/

  4. teonzo

    Bella figura di palta, scusa! Mi ero proprio dimenticato di quel post, il bello è che appena l’ho riaperto mi è subito parso familiare. Ormai ho la memoria ballerina.

     

    Teo

     

Leave a Reply

Copyright © TEONZO – blog di pasticceria. All rights reserved.