21st C – THE NEW GENERATION IN PASTRY

 

Un altro libro spagnolo, un altro libro della Montagud, un altro libro con le creazioni di vari pasticcieri.

 

21st C - The New Generation in Pastry

 

Autore: AA VV
Titolo: 21st C – The New Generation in Pastry
Editore: Montagud Editores
ISBN: 9788472121249
Lingua: inglese
Pagine: 252
Data: 2003
Altezza: 25.8 cm
Larghezza: 24.7 cm
Spessore: 2.5 cm

 

Questo è stato il primo libro spagnolo a presentare le preparazioni di molti pasticcieri e non di uno solo. I nomi coinvolti sono: Oriol Balaguer, Ramon Morató, Miguel Sierra, Isaac Balaguer, Carles Mampel, Abraham Balaguer, Abraham Palomeque e David Pallàs. Dopo di questo sono usciti altri due libri simili: Sweet Cuisine, con in comune i due fratelli Balaguer meno bravi; Siete (Siete maestros de la pastelería moderna española), con in comune il Balaguer più bravo (Oriol), Morató, Sierra e Mampel.
Lo scopo degli editori era presentare quelli che ritenevano i talenti futuri del 21mo secolo. Il filo comune delle ricette presentate è la modernità, relativamente parlando: non sono presenti dessert fortemente sperimentali, ma moderni nell'estetica o nella scelta degli abbinamenti. Inoltre non ci sono tracce comuni date ai vari pasticcieri, ognuno ha proposto quello voleva. In linea generale si trovano torte moderne, praline, snack, "turrón" (non sono dei turrón classici ma più dei cremini), qualche dessert al piatto, sculture di cioccolato (molte uova di Pasqua), preparazioni di pasticceria salata.
La qualità dei dessert proposti è altalenante. Le proposte migliori sono quelle di Oriol Balaguer e di Ramon Morató, come è anche ovvio visto che sono loro due i fuoriclasse del gruppo. Va però detto che non hanno proposto i loro pezzi migliori, negli altri libri in cui sono apparsi hanno pubblicato cose più interessanti. A seguire ci sono gli altri due grandi, Sierra e Mampel. In particolare Sierra spicca per le varie proposte di pasticceria salata. Gli altri sono una o due spanne sotto, in particolare Isaac ed Abraham Balaguer confermano di essere ben distanti dal talento dell'altro fratello.
Riguardo le ricette vere e proprie, anche qui siamo a livello altalenante. Si passa da ricette scritte bene e complete ad altre con vari pezzi mancanti. Specie verso fine libro mancano spesso i numeri che indicano il peso degli ingredienti, ossia compare il nome dell'ingrediente ma non c'è il numero a fianco. Anche alcune spiegazioni sono frettolose e contengono mancanze. Va detto che è un difetto più presente nelle ricette dei pasticcieri "minori", quindi il danno è relativo. Le ricette di Oriol Balaguer e Ramon Morató sono scritte quasi tutte per bene.
In complesso si tratta quindi di un libro carino e non oltre. Circa un terzo del materiale è molto buono, il resto varia dal buono al trascurabile (valutazioni sempre relative al livello top mondiale, intendiamoci). Se vi interessa un libro di questo tipo allora Siete (Siete maestros de la pastelería moderna española) è nettamente un acquisto migliore.
Se volete comprarlo lo trovate dalla Montagud. La versione originale spagnola costa 33.50 euro, la versione inglese costa 40 euro, la versione francese 39 euro.

 

 

3 Responses to “21st C – The New Generation in Pastry”

  1. Monica Ribustini

    Buongiorno TEO, 

    Molto interessanti sempre le tue recensioni sulle riviste internazionali…ho un numero di un anno fa (del febbraio 2011) della "Grande Cucina" edito da ReedGourmet, dove ho trovato varie ricette di dessert al piatto (oltre a molti altre salate)  molto ben fotografati e altrettanto ben spiegati, con le ricette chiare e i pesi degli ingredienti ben definiti. Sono ricette che provengono da ristoranti e relativi chef di cui si parla in quel numero. Inoltre in fondo alla rivista c'è un articolo per fare la crema pasticcera senza latte, oppure senza uova con ingredienti alternativi. L'ho trovato interesante. Vorrei sapere cosa ne pensi.

    Grazie e buon lavoro

    Monica

  2. teonzo

    ciao Monica,

    non ho capito se mi chiedi pareri su quel numero di quella rivista (non ce l’ho, prima o poi dovrò decidermi ad abbonarmi) o in generale.

     

    Teo

     

  3. Monica Ribustini

    Ciao Teo, 

    No scusa, la mia domanda era se conosci questa rivista in generale e la tua opinione.

    Grazie!

Leave a Reply

Copyright © TEONZO – blog di pasticceria. All rights reserved.