IL PASTICCERE – GIUGNO/LUGLIO 2012

 

Alla fine è arrivato a casa anche il numero estivo de Il Pasticcere.

 

Il Pasticcere giugno/luglio 2012

 

Titolo: Il Pasticcere
Numero: giugno/luglio 2012
Editore: Reed Gourmet
ISSN:
Lingua: italiano
Pagine: 130
Data: giugno/luglio 2012
Altezza: 28.5 cm
Larghezza: 23 cm
Spessore: 0.6 cm

 

Numero estivo anche per Il Pasticcere, dopo quello di Pasticceria Internazionale. Il servizio principale è dedicato a Salvatore De Riso, ormai lanciato sempre di più verso la fama nazionale ed internazionale. È uno dei tre volti noti della pasticceria in televisione (assieme a Luca Montersino e Maurizio Santin) e sta vendendo i suoi prodotti sempre più lontano dalla sua Campania. Insomma, un grande esempio di professionalità sia a livello di laboratorio che manageriale, figure come la sua fanno solo bene alla diffusione della cultura della pasticceria.
I servizi tecnici sono dedicati alle dragées e pâte de fruits, agli stuzzichini salati da catering, ai vari tipi di zuccheri. Gli altri due articoli sui locali parlano della pasticceria canadese De farine & d'eau fraiche (peccato sia basato solo sull'estetica del locale e non sui prodotti) ed alla Pasticceria Tiffany di Castel San Pietro Terme (BO) (cercherò di visitarla la prossima volta che vado a trovare l'amico Enociccio). Bello l'editoriale di Carla Icardi sul fatto che molti pasticceri vedano in cattiva luce che molte casalinghe si stiano dedicando alla pasticceria. Concordo con la visuale della Icardi, questo fenomeno non va visto come una concorrenza ma come un aiuto: più persone si dedicano alla pasticceria e più sarà facile diffondere la cultura dell'alta qualità. Lo scoglio maggiore per chi fa alta qualità è riuscire a farla apprezzare ai clienti (far capire perché costa di più, quali sono le differenze con i prodotti di basso livello, ecc.). Più gente si dedica allo studio della pasticceria e più sarà facile trovare clienti informati, questo è solo un guadagno per tutti.
Gli altri articoli riguardano i soliti cake design e concorsi, più gli appuntamenti fissi con le rubriche di Danilo Freguja (sui biscotti secchi), Iginio Massari (sulla meringa) e Maurizio Santin (una monoporzione al cioccolato).
Tra le pubblicità è degna di menzione quella della Miss Baker di Bernardi Impastatrici: si tratta di una impastatrice a bracci tuffanti di misura piccola e pensata per il mercato casalingo. Se siete grandi appassionati di lievitati (pane, pizza, brioche, panettone…) allora credo che una macchina di questo tipo sia l'ideale per voi: le impastatrici a bracci tuffanti sono quelle che danno i risultati migliori, a quanto mi risulta questa è la prima di piccole dimensioni (di solito si andava sopra i 10 kg di impasto).
Per chi volesse abbonarsi alla rivista basta andare sul sito ufficiale di Reed Gourmet.

 

 

Leave a Reply

Copyright © TEONZO – blog di pasticceria. All rights reserved.